CERVICALE

È costituita da 7 vertebre ed è il tratto di colonna vertebrale più mobile. I dischi intervertebrali sono abbastanza piccoli e sottili, ma nonostante questo sono sollecitati molto a causa dei continui spostamenti della testa nello spazio. Questo spiega il motivo per cui è molto frequente la formazione di artrosi cervicale e di degenerazione dei dischi. I sintomi più frequenti sono dolore al collo, rigidità muscolare, vertigini, cefalea e, nei casi di ernia, dolore al braccio e alla mano, con formicolio.

CURA

Si ottengono spesso miglioramenti con una adeguata fisioterapia e con farmaci antinfiammatori e miorilassanti nella fase acuta. Se i sintomi persistono o si ripresentano dopo breve tempo, sono indicate delle infiltrazioni locali con Ossigeno-Ozono che riducono contrattura e infiammazione in breve tempo e con una buona stabilità di risultato. Nei casi di ernia discale vera e propria eccezionalmente si deve ricorrere all’intervento chirurgico.

 

DORSALE

È costituita da 12 vertebre ed è il tratto di colonna vertebrale meno mobile in quanto sostiene la gabbia toracica e quindi tutte le coste che la costituiscono. Le sollecitazioni a cui è sottoposta la colonna dorsale sono principalmente dovute ai movimenti di flesso-estensione del tronco e ai contraccolpi (microtraumi) nelle attività fisiche quotidiane. Molto raramente il dolore dorsale è dovuto a un’ernia del disco, che in questa parte della colonna vertebrale è un evento eccezionale. Più frequentemente i dolori derivano da scoliosi, artrosi o da fratture spesso dovute all’osteoporosi.

CURA

Anche qui spesso si possono avere miglioramenti con trattamenti fisioterapici e farmaci antinfiammatori. Le fratture vertebrali naturalmente devono essere riconosciute tempestivamente e trattate adeguatamente mediante busto e riposo.

 

LOMBARE

È formata da 5 vertebre piuttosto voluminose ed è il segmento più sollecitato dai carichi assiali dovuti alla deambulazione, alla flesso-estensione e ai contraccolpi per la corsa o il salto. Le cause di dolore più frequenti sono le ernie discali. In questa sede infatti i dischi intervertebrali hanno lo spessore maggiore e il nucleo polposo più rappresentato. Altre cause sono i fenomeni artrosici delle articolazioni intervertebrali, le scoliosi, le instabilità
da lisi-olistesi e le fratture vertebrali.

CURA

le ernie discali lombari si possono curare con terapia farmacologica nella fase iniziale e successivamente con trattamenti percutanei mirati al tipo di ernia. Si possono fare infiltrazioni locali con cortisone, ozonoterapia, oppure interventi intradiscali con fonti di calore controllato come il laser o la radiofrequenza. Meno frequentemente si deve intervenire chirurgicamente per liberare la radice nervosa dal tessuto erniato. Le altre cause di dolore devono essere affrontate in modo specifico, il più delle volte con terapie fisiche conservative e di correzione posturale. Un discorso a parte restano le fratture, come già detto per il segmento dorsale.

Privacy

La informiamo, ai sensi dell’art. 13 del D.lgs 196/03 “Codice in materia di Protezione dei Dati personali”, che i dati personali da Lei forniti ovvero altrimenti acquisiti nell’ambito delle attività di Filippo Albertini, potranno formare oggetto di trattamento, nel rispetto delle disposizioni sopra richiamate e degli obblighi di riservatezza cui è ispirata l’attività della Società.

Per trattamento di dati personali s’intende la loro raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione e la distruzione di dati anche se non registrati in banche dati.

La informiamo che il Titolare del trattamento dei dati personali è Filippo Albertini, e che tutti i dipendenti e collaboratori della Società sono stati nominati come incaricati del trattamento.

I dati saranno trattati e trasmessi per finalità connesse o strumentali alle nostre attività e quindi:

  1. ai fini di dare esecuzione ad un servizio o ad una o più operazione da Lei richieste;
  2. per dare esecuzione, in generale, agli obblighi di legge;
  3. per l’invio di comunicazioni e/o note informative.

Il trattamento dei dati avverrà mediante strumenti idonei a garantirne la sicurezza, nonché la riservatezza e sarà effettuato anche mediante strumenti elettronici atti a memorizzare, gestire e trasmettere i dati stessi.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

I dati saranno conservati presso la sede di Filippo Albertini per i tempi prescritti dalle norme di legge.

Le ricordiamo inoltre che, in qualsiasi momento, può richiedere per iscritto di integrare, aggiornare, rettificare o modificare i suoi dati nonché esercitare tutti i diritti che la legge le attribuisce all’art. 7 del decreto.

Filippo Albertini provvederà a verificare la sua identità mediante l’utilizzo di atti o documenti disponibili o mediante l’esibizione di un documento di riconoscimento.

La persona che agisce per conto dell’interessato deve esibire o allegare copia della procura, ovvero della delega sottoscritta da presentare unitamente a fotocopia di un documento di riconoscimento dell’interessato.

D.lgs. 196/03 - Titolo II

DIRITTI DELL’INTERESSATO

Art. 7

(Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti)

  1. L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non sono ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
  2. L’interessato ha diritto di ottenere informazioni relative:
    1. all’origine dei dati personali;
    2. alle finalità e modalità del trattamento;
    3. alla logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
    4. agli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante disegnato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
    5. ai soggetti o alle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante disegnato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
  3. L’interessato ha diritto di ottenere:
    1. l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati
    2. la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
    3. l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente proporzionato rispetto al diritto tutelato.
  4. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
    1. per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
    2. al trattamento di dati personali che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

ROSSA | human-made brands