COS'È
L'ERNIA DEL DISCO?

Per ernia del disco si intende una fuoriuscita (erniazione) del disco intervertebrale dalla sua sede naturale.

Il disco intervertebrale è una specie di cuscinetto interposto tra due corpi vertebrali e svolge un’importantissima funzione di ammortizzatore. Esso è composto da una parte centrale detta nucleo polposo formata da glicoproteine, mucopolisaccaridi altamente idrofili e acqua, e da un involucro esterno detto anulus.

Con il passare degli anni, il disco va incontro ad una serie di modificazioni di tipo degenerativo, di cui la più importante è la disidratazione del nucleo polposo che è la sua parte più elastica proprio in virtù del suo elevato contenuto idrico: una specie di cuscinetto ad acqua. La disidratazione è poi responsabile della riduzione del volume del disco ed anche della sua altezza che si verifica con l’avanzare dell’età.

La progressiva disidratazione fa sì che le forze di carico si concentrino maggiormente sull’anulus la cui resistenza è ridotta: un cedimento dell’anulus eccessivamente gravato può determinare la fuoriuscita di parte o dell’intero nucleo con la formazione dell’ernia. Quando ai fenomeni di tipo degenerativo si sommano posture scorrette e non viene svolta un’idonea attività fisica, si creano delle condizioni di instabilità della colonna che possono esitare in una erniazione del disco.

Diversi sono i gradi di fuoriuscita del disco dalla propria sede: si va dalla protrusione fino all’ernia vera e propria.
Se il disco scivola posteriormente verso il canale midollare può schiacciare le radici nervose che vanno a formare il nervo sciatico.

Questo grosso nervo innerva l’arto inferiore ed è per questo che una patologia della colonna si ripercuote sulla gamba (sciatalgia).

Non sempre la sintomatologia è rapportata all’entità dell’ernia: esistono ernie molto grandi praticamente silenti, anche con importanti segni di impronta, e piccole protrusioni che danno dolore importantissimo.

Si tenga presente che una TAC o una RMN effettuata per motivi diversi dalla lombosciatalgia su persone di 40-50 anni, evidenziano spesso la presenza di ernie discali, qualche volta anche plurime, senza nessuna sintomatologia.

In altre parole l’ernia diventa importante nel momento in cui è causa della sintomatologia dolorosa.

Tra tutti i trattamenti proposti quello chirurgico classico viene oggi riservato ad un numero molto limitato e ben preciso di casi; quando l’indicazione non è posta correttamente, si corre infatti il rischio che gli esiti dell’intervento chirurgico siano peggio della malattia per cui si è stati operati.

Ecco perché si utilizzano oggi trattamenti meno aggressivi tra i quali la terapia farmacologica, la fisioterapia, l’Ozonoterapia e il Laser intradiscale.

 

Privacy

La informiamo, ai sensi dell’art. 13 del D.lgs 196/03 “Codice in materia di Protezione dei Dati personali”, che i dati personali da Lei forniti ovvero altrimenti acquisiti nell’ambito delle attività di Filippo Albertini, potranno formare oggetto di trattamento, nel rispetto delle disposizioni sopra richiamate e degli obblighi di riservatezza cui è ispirata l’attività della Società.

Per trattamento di dati personali s’intende la loro raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, diffusione, cancellazione e la distruzione di dati anche se non registrati in banche dati.

La informiamo che il Titolare del trattamento dei dati personali è Filippo Albertini, e che tutti i dipendenti e collaboratori della Società sono stati nominati come incaricati del trattamento.

I dati saranno trattati e trasmessi per finalità connesse o strumentali alle nostre attività e quindi:

  1. ai fini di dare esecuzione ad un servizio o ad una o più operazione da Lei richieste;
  2. per dare esecuzione, in generale, agli obblighi di legge;
  3. per l’invio di comunicazioni e/o note informative.

Il trattamento dei dati avverrà mediante strumenti idonei a garantirne la sicurezza, nonché la riservatezza e sarà effettuato anche mediante strumenti elettronici atti a memorizzare, gestire e trasmettere i dati stessi.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

I dati saranno conservati presso la sede di Filippo Albertini per i tempi prescritti dalle norme di legge.

Le ricordiamo inoltre che, in qualsiasi momento, può richiedere per iscritto di integrare, aggiornare, rettificare o modificare i suoi dati nonché esercitare tutti i diritti che la legge le attribuisce all’art. 7 del decreto.

Filippo Albertini provvederà a verificare la sua identità mediante l’utilizzo di atti o documenti disponibili o mediante l’esibizione di un documento di riconoscimento.

La persona che agisce per conto dell’interessato deve esibire o allegare copia della procura, ovvero della delega sottoscritta da presentare unitamente a fotocopia di un documento di riconoscimento dell’interessato.

D.lgs. 196/03 - Titolo II

DIRITTI DELL’INTERESSATO

Art. 7

(Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti)

  1. L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non sono ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile.
  2. L’interessato ha diritto di ottenere informazioni relative:
    1. all’origine dei dati personali;
    2. alle finalità e modalità del trattamento;
    3. alla logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici;
    4. agli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante disegnato ai sensi dell'articolo 5, comma 2;
    5. ai soggetti o alle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante disegnato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati.
  3. L’interessato ha diritto di ottenere:
    1. l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati
    2. la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
    3. l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente proporzionato rispetto al diritto tutelato.
  4. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte:
    1. per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta;
    2. al trattamento di dati personali che lo riguardano ai fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

ROSSA | human-made brands